Autovetture Inglesi


autovetture inglesi

Autovetture Inglesi

Tutti conoscono l’industria automobilistica britannica. Il settore delle autovetture inglesi è principalmente apprezzato per il numero cospicuo di marchi che competono sul mercato premium e su quello sportivo. La lista delle auto inglesi comprende nomi come Bentley, Aston Martin, Jaguar, Land Rover e Range Rover, Lotus, McLaren, MG, Mini Cooper, Lotus, Daimler e Rolls-Royce. Considerate che circa 3 anni fa, nel 2018 l’industria automobilistica nel UK ha registrato un giro d’affari di 82 miliardi di sterline generando un valore di 18,6 miliardi di introiti per l’economia del Regno. Autovetture Inglesi.

Auto Inglesi

Sempre in quell’anno le stime riportano ad una produzione di 1,5 milioni di veicoli per passeggeri e 85 mila veicoli commerciali. Sempre le statistiche dell’anno in questione riportano che intorno ai 168 mila persone sono state impiegate in questo settore. A questa cifra si aggiunge un numero di circa 823 mila persone impiegate nei settori delle forniture, vendite e quello dei servizi.

Autovetture Inglesi

Inoltre il Regno Unito è un centro nevralgico per la fabbricazione di motori e sempre nel 2018 viene riportata una produzione di 2,7 milioni di unità prodotte. Inoltre il Regno vanta una presenza significativa nel settore delle gare automobilistiche e delle auto da corsa. Infatti l’industria inglese degli sport automobilistici attualmente coinvolge oltre 38 mila persone, include circa 4500 aziende ed ha un fatturato annuo che sia aggira intorno ai 6 miliardi di sterline.

autovetture inglesi

Auto Inglesi

Le origini dell’industria dell’automotive britannica risalgono agli ultimi anni del diciannovesimo secolo. A metà del secolo scorso, verso il 1950 l’Inghilterra la seconda manifattura automobilistica al mondo subito dopo gli Stati Uniti. Era però il maggior paese esportatore di auto inglesi. Nonostante tali primati, nei decenni a seguire l’industria inglese ha subito un notevole calo nella crescita a scapito di paesi competitori come la Francia, Germania e Giappone.

Di fatto sempre nell’anno 2008 l’Inghilterra risulta essere al dodicesimo posto nella classifica di paesi  con maggior volume di autovetture inglesi prodotte. Già dagli inizi degli anni ’90 molti marchi storici britannici furino acquisiti da case automobilistiche straniere come nel caso della BMW la quale ha inglobato Mini e Rolls-Royce.

L’industria indiana Tata ha acquisito Jaguar e Land Rover mentre il gruppo Volkswagen ha si è aggiudicato Bentley. A questo si aggiunge il fatto che i diritti commerciali di altri nomi inattivi come Austin, Riley, Rover e Triumph sono posseduti da aziende estere. Auto Inglesi.

Autovetture Inglesi

Tra i modelli di autovetture inglesi più famose troviamo la Aston Martin. Autovettura resa iconica per la sua partecipazione in tutti i film di James Bond come macchina ufficiale del mitico agente segreto di Sua Maestà. Un modello cult è l’Aston Martin DB5, una gran turismo, GT, di lusso, progettata dall’italiana Carrozzeria Touring Superleggera. Uscita nel 1963, la DB5 era l’evoluzione della serie di AM DB4.

Aston Martin

Un altro modello icona è Aston Martin V8 Vantage. Parliamo sempre di un modello Gran turismo, ma più performante del fratello V8. Il modello è stato accolto alla sua presentazione nel 1977 come la “prima supercar britannica” per via dei suoi 170 miglia orari che corrispondono a 270 km all’ora. Fu soprannominata Muscle car, Macchina muscolosa, definizione che di solito veniva attribuita a macchine americane di media stazza e cilindrata che però contenevano un grande motore V8. Autovetture Inglesi.

Bentley

Bentley 4 ½ Litre vettura basata su un telaio ondeggiante prodotta dalla Bentley Motors tra 1926 e 1930. Fu lo stesso fondatore l’ingegnere Walter Owen Bentley a sostituire la Bentley 3 Litre con una vettura più potente aumentando la sua cilindrata da 3 a 4,4 litri.

Jaguar

Jaguar E-Type. Conosciuta come Jaguar XK-E nel mercato americano, è un’autovettura sportiva costruita dal 1961 al 1975. La combinazione tra la sua estetica, alta performance e il prezzo competitivo hanno reso questa vettura un modello icona nel mondo dei motori. Auto Inglesi.

Lotus

Lotus Esprit. Parliamo di una coupè sportiva prodotta da Lotus Cars nella loro fabbrica di Hethel dal 1976 al 2004. Il modello è stato tra i primi design poligonali del designer italiano Giorgetto Giugiaro.

Land Rover

Land Rover Defender è una fortunata serie di fuoristrada, pick-up e furgoni. Questi modelli hanno avuto sempre una guida a quattro ruote motrici. Questi fuoristrada furono sviluppati dai modelli originali Land Rover a partire dal 1980. Autovetture Inglesi.

Range Rover

Range Rover. La Land Rover Range Rover è un SUV 4 x 4. Lanciata nel 1970 questa fortunatissima serie ha visto nascere modelli di grande successo come Range Rover Sport, Range Rover Evoque e Range Rover Velar.

auto inglesi

Mini

Mini è una piccola e compatta macchina a due sportelli prodotta dalla British Motor Corporation, BMC e i suoi successori dal 1959 fino al 2000. La Mini originale è entrata nel mito ed è considerata un’icona della cultura popolare britannica degli anni’60. Nel 1999 la Mini viene eletta “la seconda macchina più influente del ventesimo secolo”. Dal 2000 la Mini viene acquisita dal colosso BMW e diventerà da allora in poi MINI.

Rolls Royce

Rolls-Royce Phantom III è stata l’ultima vettura rilasciata prima della seconda guerra mondiale. Introdotta nel 1936 per sostituire Phantom II, fu prodotta fino al 1939. Fu l’ultima vettura ad avere il così detto telaio a rulli all’inglese. Molti modelli dell’epoca sono sopravvissuti fini ai giorni nostri e sono stimatissimi da collezionisti e amanti degli automobili vintage di tutto il mondo.

McLaren F1

Macchina sportiva per eccellenza disegnata e prodotta dal costruttore automobilistico McLaren Cars. Il motore è alimentato dall’ingegneria della casa BMW con un motore BMW V12 S70/2. Il concetto originale per costruire la vettura fu del designer sudafricano Gordon Murray, un mito dei progettisti di vetture per la Formula 1.

Il contributo più grande di Murray fu quello di convincere Ron Dennis, ricchissimo businessman, ex proprietario, amministratore delegato e fondatore della McLaren Group, di sostenere il progetto. Il 31 marzo 1998 il primo prototipo chiamato XP5 entra nel Guinness World Record come la vettura più veloce della storia con si suoi 386,4 km orari.

Autovetture Inglesi

Previsione sulla produzione di autovetture.

Il più autorevole tra i giornali di finanza, The Financial Times ha fatto una previsione per cui la produzione annuale automobilistica del Regno supererà il suo livello di picco storico nell’anno 2017. Tale picco storico è raggiunto nel 1972.

Design delle autovetture Inglesi.

Il Regno Unito inteso come produzione dell’automotive si distingue con una base tecnica e un design forti e distintivi. Ci sono diverse multinazionali automobilistiche che basano proprio qui la loro ricerca nel campo tecnologico.

Tali aziende appunto hanno dei centri di sviluppo e ricerca e sono dislocate in diversi punti del territorio inglese. Parliamo di nomi come: Ford, Jaguar, General Motors, Nissan e Land Rover. Auto Inglesi.

Autovetture  Inglesi

Il UK è anche un importante quartier generale per quanto riguarda gli sport automobilistici sia come l’industria che coinvolge la produzione e la manifattura sia dal punto di vista logistico e delle competizioni. La stessa Formula 1 ha come quartier generale il Regno Unito e sette delle case automobilistiche coinvolte nel campionato che hanno i rispettivi quartier generali sul territorio. Ecco in ordine i sette team di Formula 1 e il luogo dove è collocato la loro sede centrale. Autovetture Inglesi.

McLaren situata a Woking

Mercedes AMG Formula One situata a Brackley

Aston Martin situate a Silvestone

Red Bull Racing situata a Milton Keynes

Alpine Formula 1 Team situata a Enstone

Williams Grand Prix Engineering situata a Grove

Worldwidewords.

Leggi anche Harry Potter e Cantanti Inglesi.

 

Categoria: News | Articolo scritto da:

Dove siamo

Logo Metropolitana RomaPiazza Bologna (linea B)

Scrivici

    i termini e le condizioni stabilite sulla Privacy Policy *

    Dimostra che non sei un robot