Westminster Abbey


westminster abbey

Westminster Abbey

Oggi vi vogliamo portare all’interno di Westminster Abbey. Questa monumentale costruzione è da sempre la cornice perfetta per incoronazioni e funerali di stato. Nei secoli l’intera costruzione si è riempita di tombe appartenenti a centinaia di poeti, architetti, politici e sovrani e di tutti coloro che sono stati responsabili per aver costruito e scalfito la storia della Gran Bretagna. L’abbazia di Westminster che vediamo oggi è il frutto dell’ambizioso sogno del re Enrico III che governò il regno nel tredicesimo secolo. Da allora l’edificio porta le cicatrici di molte rinnovazioni secolari.

Pensate che c’è una parte cruciale della sua progettazione che risulta mancante. Questo perché il re costruì all’inizio una sagrestia che era pensata come una roccaforte dove custodire la più grande collezione di tesori esistente al di la delle Alpi.  Tale edificio che doveva essere un bastione e parte importante dell’intero complesso sembra non esistere più.

Un po’ di storia medievale.

Il re Enrico III, Henry the 3rd in inglese, inizia a costruire Westminster Abbey nel 1245. Il progetto è stato uno dei più costosi del Medioevo rendendo l’abbazia il centro politico destinato a essere il luogo dove si dovevano svolgere i giochi politici di Londra. Fin dagli inizi l’abbazia divenne di proprietà dei monaci benedettini. Anche nel giorno d’oggi è uno dei monasteri benedettini più grandi al mondo, sennò il più grande in assoluto.

Westminster Abbey

In tempi recentissimi ricordiamo che Westminster Abbey è stato lo scenario da favola dove si sono svolte le nozze tra il principe William e la duchessa di Cambridge, Kate Middletton. Nel giorno del loro matrimonio Catherine, conosciuta dal mondo intero in maniera diminutiva come Kate ha dovuto percorrere l’intera navata della cappella raggiungendo così il suo principe. Gli ospiti all’interno che hanno assistito al suo ingresso sono stati circa 2000. La passerella è così lunga che ci vollero circa 4 minuti perché Kate potesse percorrere il tragitto dall’ingresso fino all’altare.

Matrimonio a Westminster 

Anche se bisogna puntualizzare che il matrimonio tra William e Catherine è stato il primo matrimonio reale svoltosi all’interno di Westminster. Per William questo luogo custodisce molti ricordi importanti. Prima di tutto il luogo dedicato alla memoria di sua madre. Quando la principessa del Galles morì nel tragico incidente d’auto a Parigi, la cerimonia atta a commemorare la sua scomparsa si svolse proprio a Westminster. Posto amato da suo figlio William non solo per la bellezza maestosa ma anche per la sua sorprendente intimità di cui l’abbazia gode.

abbazia di westminster

Westminster

All’inizio la decisone del principe di sposarsi nel posto dove è commemorata sua madre è di grande sorpresa per tutti. Ma per il primogenito di Diana il luogo è stato e sarà simbolo del ricordo di sua madre che lui porta nel cuore. William e Kate dunque si sono sposati sullo stesso altare sul quale sua nonna la regina sposò Filippo, il duca di Edimburgo più di mezzo secolo fa. Sarà lo stesso altare dove un giorno lo stesso William è  incoronato come il re inglese.

Questo come riprova del fatto che parliamo di uno dei siti storici più visitati non solo a Londra ma nell’intero Regno. Le case reali che hanno da sempre governato l’impero inglese hanno avuto nei secoli una relazione molto personale e speciale con questo edificio.

Chiesa Londinese di St Peter

Da decenni ormai la chiesa londinese di St. Peter, meglio conosciuta come Westminster Abbey attrae oltre un milione tra visitatori, turisti e semplici curiosi ogni anno. Mentre alcuni entrano per motivi religiosi e per pregare, la maggior parte delle persone è attratta dal valore storico culturale e dalla bellezza dei luoghi all’interno della cappella. Già nel lontano 1066 il re William, detto in italiano Guglielmo il Conquistatore, è coronato. In totale 39 re e regine sono incoronati in Westminster. L’ultima in ordine di tempo ad essere proclamata sovrana è stata l’attuale regina Elisabetta II la cui proclamazione è avvenuta ormai quasi 60 anni fa!

Westminster

Comunque bisogna riconoscere il fatto che Westminster Abbey è una meraviglia dell’architettura gotica. Come abbiamo già menzionato in apertura l’edificio odierno è datato durante il regno di Henry Terzo che ha voluto omaggiare così il santo inglese di nome Edoardo il Confessore costruendo in suo onore una cattedrale nel nuovo per l’epoca stile gotico. Il tredicesimo secolo era un periodo molto prospero per la costruzione di chiese e cattedrali sia in Inghilterra così come in Francia. L’abbazia di Westminster ospita la cripta più alta dell’intero regno.

Parliamo di un’altezza di quasi 32 metri! Nell’estetica vi sono incluse tratti prettamente gotici come arcate acuminate, strutture  volteggianti a coste, finestre dipinte con delle rose e archi rampanti. L’intero disegno segue le proporzioni geometriche continentali ma abbraccia anche tratti distintivi inglesi come il corridoi singolo anziché doppio e transetti ampi che sporgono verso la lunga navata.

Westminster Abbey

Il pavimento della navata è ricoperto di moltissimi minuscoli pezzettini di mosaico in stile bizantino provenienti da Roma. Ma uno dei fatti più curiosi è quello che ci svela un segreto. Segreto che racconta come durante la Seconda Guerra Mondiale erano state adottate diverse misure di sicurezza per proteggere i tesori della corona inglese. Il trono delle incoronazioni, The Coronation Chair è spedito all’epoca presso una cattedrale ubicata a Gloucester mentre la pietra usata durante le incoronazioni, The Coronation Stone, fu seppellito in un luogo segreto all’interno della basilica stessa.

Mentre la collezione esistente composta da effigie funebre in cera è custodita presso la stazione metro di Piccadilly.   Alcuni spazi di Westminster Abbey furono convertiti in dispensario dove curare i feriti nei bombardamenti, in quartier generale per prevenire gli attacchi aerei e come base per i vigili del fuoco.

Lady Chapel

La Lady Chapel, la cappella Lady è stata costruita dal sovrano Henry VII tra il 1503 e il 1519. La sua architettura perpendicolare è in totale contrasto con il resto di Westminster Abbey. Qui di fatto vengono esposte molti segni distintivi emblematici per la dinastia dei Tudor come le rose e le saracinesche per entrare e uscire da un castello. La cappella di Henry VII ospita anche una statua che raffigura un santo donna con la barba!

Dedicata a Santa Wilgefortis che pregò dio a non farla sposare con un matrimonio già combinato con un principe pagano. La legenda narra che dio esaudì il suo desiderio trasformandola in uomo con la barba per farle evitare così lo sposalizio indesiderato!

Per precisione ricordiamo che l’abbazia di Westminster Abbey si trova a ovest del palazzo Westminster dove è collocata la sede del parlamento inglese. È dichiarata patrimonio del UNESCO nel 1987. Le sue dieci campane sono molto pregiate e vantano una lunga carriera nella quale hanno suonato per tutti gli eventi storici delle case reali britanniche.

Worldwidewords.

Leggi anche Hyde Park. e Whinston Churchill.

Categoria: News | Articolo scritto da:

Dove siamo

Logo Metropolitana RomaPiazza Bologna (linea B)

Scrivici

    i termini e le condizioni stabilite sulla Privacy Policy *

    Dimostra che non sei un robot